Comune di Vaie

Vaie

Comuni

Vaie, paese montano di situato sulla sponda destra orografica della Dora, vede il suo primo nucleo comunitario sin dall’età neolitica testimoniato dalla presenza della balma detta Riparo Rumiano, dal nome di colui che ne fu lo scopritore. Il sito fu individuato alla fine dell’Ottocento, quando,

nel corso di attività estrattive nella cava di pietra da costruzione (gneiss) rinvennero numerosi manufatti ceramici e pietra levigata che testimoniano tra l’altro intensi traffici commerciali anche con l’Oltralpe. Il recente Museo Laboratorio della Preistoria con il Percorso Archeologico offre al visitatore la collezione di ricostruzioni sperimentali e di calchi dei reperti  con un offerta didattica strutturata per pubblici diversi. Il borgo sorto anche per la presenza dell’Antica strada di Francia fu soggetto all’abbazia di S.Michele che possedeva terreni e diritti. Tra gli edifici religiosi del borgo da segnalare è la chiesa di San Pancrazio a monte del paese, chiesa titolata al santo guaritore a seguito di un voto per un’epidemia di tifo: ogni anno a maggio viene messa in scena una sacra rappresentazione sul martirio del santo. La parrocchia nel borgo è invece dedicata a S.Margherita (1865).  L’economia del paese si è sempre basata su produzione agricola di sussistenza e qualche commercio con i mercati vicini: meliga, grano e castagne. Attività economiche diverse furono la produzione di carbone e l’estrazione di pietra ornamentale che andava ad implementare la produzione di Borgone Susa, S.Giorio e Villar Focchiardo. Tradizione di famiglia è la produzione dei canestrelli, spesse cialde dal profumo di limone cotte su appositi ferri: il Canestrello di Vaie è un marchio con disciplinare di produzione che ogni anno a maggio viene valorizzato attraverso una mostra mercato nell’ambito del Gustovalsusa.

Superficie 7,08 km²
Abitanti 1447
Altitudine 381 m slm

  Via Martiri Della Libertà, 9, 10050 Vaie
tel: 011.9631254
info@comune.vaie.to.it |

Visualizza come lista