Sito di Interesse Comunitario Pendici del Monte Chaberton

Cesana Torinese

Ambiente Siti Rete Ecologica Natura 2000

La cima del monte Chaberton domina la conca di Cesana con la sua caratteristica vetta di 3130 metri, spianata per far posto alle torrette e alle fortificazioni militari. In realtà dal 1947 si trova in territorio francese, in base al trattato di pace stipulato dopo la Seconda Guerra Mondiale, per cui il sito occupa il solo versante italiano, dalle pendici subito dietro l’abitato di Cesana, al rio Gran Vallon fino al confine di Stato. Sono 6 gli habitat comunitari indicati, di cui 2 a tutela prioritaria: il bosco di Pino uncinato su substrato calcareo e le stazioni relitte di Pino mugo e Arctostaphylos uva-ursi. La peculiarità naturalistica di questa montagna è data dalla natura carbonatica delle rocce e dai fenomeni di erosione visibili come ghiaioni e canaloni detritici di valanga. Con un terreno così soggetto a continui mutamenti, solo la vegetazione altamente specializzata può sopravvivere. Tra le 220 specie botaniche censite, Berardia subacaulis, Brassica repanda e Campanula alpestris sono rare ed endemiche, mentre protetti a livello italiano l’Astraguls austriacus e la Viola pinnata. Alle quote inferiori delle pendici, le pinete offrono un quartiere di svernamento per i camosci, ma sono pochi gli studi su altri mammiferi, mentre l’interesse è dato dall’entomofauna con la presenza di Parnassius apollo, Maculinea arion, Proserpinus proserpina, rara farfalla notturna, e Pieris ergane presente in Piemonte solo ed esclusivamente su queste pendici.

  10054 Cesana Torinese

Accesso libero

Visualizza come lista